Prenota il tuo soggiorno
Adulti | Bambini

L'antico borgo delle Miniere

Magnifico itinerario storico-culturale per approfondire l'antico legame della Val di Zoldo con l'attività estrattiva e metallurgica dei secoli scorsi. Una piacevole strada forestale risale per un breve tratto il Torrente Cervegàna e consente di raggiungere il paesino disabitato di Arsìera, il cui nome è legato alle miniere di galena e blenda. Si ridiscende poi al torrente per risalire a Cornigiàn, da dove si torna al punto di partenza attraverso la vecchia strada del Passo Cibiana. La strada provinciale 347 del Passo Cibiana, due chilometri dopo Fornesìghe e poco prima di Cornigiàn, attraversa il Torrente Cervegàna. Qui si lascia l’auto (1122 m), nel modesto spazio al di qua della sbarra che chiude al traffico la strada forestale, la quale risale il torrente in direzione nord-est. La si segue e poco più avanti, in corrispondenza di un piccolo tabià, questa si biforca. Si sale quindi a sinistra, la strada si restringe a sentiero e diventa sempre più ripida. Questa sale verso est e sbuca sui prati appena sotto l’abitato di Arsìera (1333 m, 45 min). Il paese ha antiche origini contadine (XIV secolo) ed è caratterizzato da un clima particolarmente favorevole, (ben esposto al sole e protetto dai venti a nord dalle crèpe del Col Dur), esso è noto altresì per le vicine miniere di galena e blenda, il cui imbocco è situato poco a monte dell’abitato. Arsìera è stata abitata fino alla metà del Novecento, quando l’ultimo residente ha abbandonato il paese. Per il ritorno conviene scegliere il sentiero che scende in direzione sud, ritornando a livello del torrente in corrispondenza di un altro tabià. Si segue per un breve tratto la stradina, fino a individuare sulla sinistra un ponticello che attraversa il torrente Cervegàna e porta a imboccare il sentiero che sale piuttosto ripidamente a Cornigiàn, piccolo paese posto ai bordi della sp 347 (1220 m, 30 min). Si scende a questo punto verso sud, raggiungendo una stradina a destra, che porta alla sede della ex colonia e da qui si prende il sentiero che conduce, in pochi minuti, al punto di partenza.